Santé sans Frontières - Lo sviluppo della sanità nella Regione della Casamance

Progetto realizzato con il contributo della Regione Emilia Romagna ambito Cooperazione Internazionale

L’obiettivo generale del progetto “Santè sans Frontières” è la promozione della salute nella Regione della Casamance, attraverso il miglioramento e la riqualificazione di strutture sanitarie, il potenziamento di mezzi diagnostici, la fornitura di materiale sanitario e medico e la formazione del personale sanitario.

Prima della realizzazione del progetto, i villaggi di Oussouye, Oukout, Loudia Ouolof e Eloubaline non presentavano strutture sanitarie idonee per effettuare visite e per svolgere degenze sia a breve che a lungo termine. Inoltre non era presente un reparto maternità ed ostetricia che potesse ospitare le donne dei villaggi in stato di gravidanza prossime al parto.

Grazie al progetto Santè sans Frontières è stato possibile:

  • Ristrutturare e riqualificare la Case de santè di Boukitingo (Eloubaline) e fornire la struttura di materiale sanitario medico – assistenziale. Questo ha permesso un aumento del 100% di visite mediche che ha ridotto fortemente l’affluenza al più vicino ospedale cittadino, quello di Ziguinchor. La possibilità di effettuare una visita tempestiva presso il distretto di Eloubaline hanno portato ad una consistente riduzione delle morti per mancanza di cure preventive e di assistenza sanitaria.
  • Costruire un reparto di maternità ed ostetricia nel Poste de santè di Loudia Ouolof che ha permesso una riduzione della mortalità neonatale del 50%, delle emorragie e infezioni nelle donne incinta del 70% e una consistente riduzione di casi di depressione post partum grazie alle condizioni di intimità
  • Fornire il Distretto sanitario di Oussouye punto di riferimento per i diversi Villaggi con un defibrillatore ed una poltrona odontoiatrica
  • Erogare una formazione specialistica ai sanitari locali da parte dei medici volontari della Fondazione e da parte del dirigente sanitario dell’ospedale di Ziguinchor
  • Diffondere i risultati del progetto a livello regionale grazie alla continua collaborazione tra i partner del progetto.

I destinatari diretti del progetto sono sono stati circa 5.000 considerando le popolazioni dei villaggi in cui è stato implementato l’intervento.