Le statut de la Fondation

CONSTITUTION, EMPLACEMENT, FINS ET ACTIVITÉS
Version 2011

Art. 1 - Costituzione

E' costituita, per volonta' di Don Ulisse Frascali, in memoria dei genitori Celso ed Anna Frascali, la Fondazione denominata "Nuovo Villaggio del Fanciullo Celso ed Anna Frascali", per realizzare e favorire progetti e servizi riguardanti persone in stato di bisogno attuati anche con convenzioni sia con privati sia con enti pubblici.
La Fondazione si propone di cooperare nel contesto delle iniziative pubbliche e private, che operano con analoghe finalita', stabilendo opportune forme di collegamento, di partecipazione, di cooperazione e privilegiando il rapporto con gli enti non commerciali, con particolare attenzione al volontariato di cui intende valorizzare l'opera.
Ai sensi e per gli effetti di cui agli art. 10 e segg. D.lgs. 4 dicembre 1997, n. 460, l'organizzazione assume nella propria denominazione la qualificazione di "Organizzazione non lucrativa di utilita' sociale" sintetizzata nell'acronimo "ONLUS", che ne costituisce peculiare segno distintivo ed a tale scopo la denominazione "ONLUS" viene inserita in ogni comunicazione e manifestazione esterna della medesima.

CORPS DE FONDATION

Art. 5 - Organi della Fondazione

Sono Organi della Fondazione:

  1. Il Comitato Generale;
  2. il Presidente della Fondazione;
  3. Il Consiglio di Amministrazione;
  4. Il Collegio dei Revisori dei Conti;
  5. Il Comitato Paritetico

ADMINISTRATION ET PATRIMOINE

Art. 18 - Patrimonio

Il patrimonio della Fondazione e' costituito:

  • dal fondo di dotazione originario, come donato dal fondatore;
  • da quanto erogato dallo Stato o dagli altri Enti Pubblici;
  • dai beni immobili e mobili e da valori per lasciti, donazioni o acquisti, che vengono acquisiti in proprieta' dalla Fondazione, con espressa destinazione a incremento del patrimonio.

DISPOSITIONS FINALES

Art. 20 - Estinzione o trasformazione della Fondazione

La Fondazione ha durata illimitata.
La Fondazione puo' estinguersi o trasformarsi ai sensi degli artt. 27 e 28 C.C. nel caso in cui gli scopi per i quali e' stata costituita siano divenuti impossibili a raggiungersi o di scarsa utilita' o il patrimonio sia divenuto insufficiente. In tali casi il Consiglio di Amministrazione, con la maggioranza qualificata dei 4/5 dei membri, sentito l'organo di controllo di cui all'art. 3, comma 190, della L. 23/12/1996, n. 662, adotta il provvedimento da sottoporre all'approvazione del Comitato Generale sulla estinzione o la trasformazione della Fondazione.
Il Consiglio, inoltre, delibera la nomina di uno o piu' liquidatori.
In caso di estinzione, il patrimonio della Fondazione sara' devoluto ad altre ONLUS aventi analoghe finalita' o a fini di pubblica utilita', sentito l'organo di controllo di cui all'art. 3, comma 190, della L. 23/12/1996, n. 662, salva diversa destinazione imposta dalla legge.
In nessun caso possono essere distribuiti beni, utili e riserve in modo diverso da quello imposto o consentito dalla legge.