Safety First

Il progetto “Safety First” è stato elaborato dalla Fondazione Nuovo Villaggio in ragione del rapido evolversi della situazione epidemiologica al fine di creare “un filtro” in ingresso per tutti i MSNA che devono intraprendere un percorso educativo all’interno delle 3 strutture residenziali.

La struttura creata ad hoc per la gestione dell’isolamento precauzionale si trova all’interno del complesso di proprietà della Fondazione e ospita un massimo di 4 MSNA che, dopo il periodo di isolamento della durata di 14 giorni, saranno trasferiti nella sede affidataria.

Le dimissioni saranno accompagnate da relazione medica di buona salute, da una relazione del Responsabile della struttura e da un test sierologico negativo effettuato a carico della struttura.

Il personale

  • 1 Responsabile del servizio: si occuperà degli ingressi in struttura e di mantenere i contatti con le strutture invianti, oltre che della gestione della struttura stessa;
  • 2 educatori: gestione quotidiana delle attività;
  • 1 infermiere
  • Medico di base: sarà stipulata un’apposita convenzione con il medico di base che ha il proprio studio in uno spazio adiacente alla struttura;
  • 1 psicologa: per un supporto psicologico finalizzato alla gestione del periodo di isolamento precauzionale;

All’interno della struttura verrà assicurata l’applicazione di tutte le procedure relative alla sicurezza in luoghi di isolamento precauzionale. E’ stato predisposto, in accordo con le autorità sanitarie e le indicazioni date da queste ultime, un piano di azione ben definito con l'obiettivo di prevenire nuovi casi, ridurre i rischi tra gli ospiti e il personale, formalizzare tutte le procedure.

Grande importanza verrà data alla comunicazione tra il responsabile, lo staff e i ragazzi ospiti della struttura. La policy interna, sarà rigorosa e dettata da linee guida che assicurino una corretta ricezione delle informazioni da parte dei diversi soggetti coinvolti. Si investirà inoltre sulla formazione specifica del personale con "briefing" periodici sulle misure protettive, il riconoscimento di eventuali sintomi sospetti e altre procedure interne di prevenzione di infezioni da Covid-19.